expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

domenica 31 gennaio 2016

Frittelle di mele con esubero di pasta madre





Questa ricetta nasce dalla mia esigenza di utilizzare eccessi di pasta madre, dovuti a frequenti rinfreschi del mio lievito. Ho riadattato le dosi ispirandomi ad una ricetta di Roberta Ferraris tratta dal suo libro "Pasta Madre lievito vivo".

Ingredienti

  • 270 gr. di esubero di pm solida*
  • 300 gr. di acqua
  • 300 gr. di farina media forza
  • 50 gr. di zucchero
  • un pizzico di sale
  • 3 uova
  • 3 mele
  • olio di arachidi per friggere
  • zucchero semolato q.b.
  • se desiderate potete aromatizzare con cannella in polvere o estratto di vaniglia
*per  nochin ha esubero di pasta madre può regolarsi aggiungendo     circa 160 gr. di farina e 80 gr. di acqua alla dose con due o tre         grammi di lievito di birra compresso.


Naturalmente potete dimezzare le dosi. Importante che comunque vi regoliate anche un pò ad occhio sulla consistenza della pastella. Deve essere come una crema non troppo densa.



Vediamo come procedere:




Ho sciolto l'esubero di lievito nell'acqua aiutandomi con un mixer.



Ho poi aggiunto i tuorli e li ho fatti sciogliere sbattendo con una frusta.



A più riprese ho aggiunto la farina sbattendo sempre con una frusta. 

Ho poi aggiunto lo zucchero e poi il sale. 

In ultimo ho messo gli albumi montati a neve amalgamandoli piano dal basso verso l'alto. 

Ho coperto e ho fatto riposare un'oretta. 

Nel frattempo ho sbucciato e tagliato a dadini tre mele e le ho bagnate con succo di limone. 

Al momento di friggere ho messo l'olio di arachide a scaldare in una padella con bordi alti. 

Ho preso la pastella e ci ho aggiunto i dadini di mele. 

Quando l'olio è arrivato a temperatura circa 170/180 gradi, a cucchiaiate ho versato la pastella con le mele. 

Ho fatto cuocere un paio di minuti per parte, poi le ho tolte e le ho asciugate su carta assorbente. 

In ultimo le ho passate nello zucchero semolato.

Mangiate calde sono eccezionali.





2 commenti:

  1. ciao Stefy, sono Lilli.
    Io ho il licoli...quanto ne metto ?
    grazie mille. baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lilli scusa il ritardo nella risposta. Per il licoli puoi usare la stessa quantità. Solo che per i liquidi ti deviregolare un pochino ad occhio. Prendi il peso del licoli e dividilo per due. In teoria è la quantità di acqua da togliere dalla ricetta il risultato che ti viene. Quindi lo togli dai 300 gr. di acqua. E vedi se è il caso di aggiungerne un altro goccino, penso di si, ma regolati tu, deve essere una crema fluida. Un bacione a te.

      Elimina